L’importanza della Policy ed i suoi campi d’azione.

Durante i tuoi turni lavorativi in Irlanda sentirai con costanza giornaliera la parola Policy. Questo perché ogni struttura sanitaria e non, privata o pubblica adotta un certo numero di policies.

La policy è un insieme di azioni che devono o non essere applicate in un determinato contesto e trova una sua collocazione in tutte le strutture sanitarie pubbliche o private. Durante la vostra permanenza lavorativa ne troverete a bizzeffe.

La policy ha come scopo quello di uniformare le procedure e permettere a tutti i lavoratori di seguire un solo schema che permetta a tutti i lavoratori di rispettare le regole e non incappare in situazioni spiacevoli o arrecare un danno facilmente evitabile.

La comunicazione di una Policy da parte della struttura può avvenire sostanzialmente in due modi: Scritta o per via Telematica.

Scritta: su base giornaliera ti verrà richiesto di leggere una Policy, in uno o più faldoni saranno presenti nella tua postazione così da permetterti di consultarle quando vuoi,

via Telematica: ti verrà messo a disposizione un database contenente tutte le policy della tua struttura che potrai consultare dal tuo smartphone o da casa, in più ovviamente, lo stesso database sarà presente sui computer della tua postazione così da avere la possibilità di leggerle anche durante l’orario di lavoro.

Alcuni esempi di Policy sono per esempio:

  • Policy sulla Somministrazione della Terapia (con tutte le indicazioni per somministrare, indicazioni in caso di rifiuto del paziente, indicazioni sullo smaltimento ecc)
  • Policy sul Dress Code (serie di indicazioni riguardo l’uso della divisa, dei rispettivi colori e cosa fare se un dipendente non rispetta la policy)
  • Policy sulle infezioni (per infezioni batteriche, virali, respiratorie ecc. suggerimenti per evitare il contagio)
  • Policy in caso di incendio (in questo caso vi saranno tutte le procedure da seguire in caso di incendio, cosa fare durante l’esercitazione mensile ecc)

Attualmente per esempio nella Nursing Home dove lavoro ci sono circa 60 policy.

Tutte le policies vengono riviste di solito ogni 3 anni dalla data di pubblicazione, ovviamente qualora vi sia la necessità di un aggiornamento e/o di una modifica verrà aggiornata prima.

Le policies vengono redatte da un organo interno all’organizzazione di solito, in altri casi la struttura si affida a terzi che sviluppano appunto policy appropriate solo per quella struttura, tutte le policy devono ovviamente rispettare gli standard HIQA e/o JCI, organi competenti in materia sanitaria e legale, i quali su base annuale o biennale svolgono ispezioni talvolta a sorpresa valutando l’operato di quella struttura, l’aderenza alle policies, il numero di personale in turno in quel momento ecc.

Le Policy talvolta possono superare anche le venti pagine e leggerle diventa un tantino stancante cosa fare allora? Bene, anche se il mio personale consiglio è quello di leggerle tutte per avere un’idea chiara e specifica; qualora foste pigri da leggerla all’interno vi sono dei diagrammi che riassumono in pratica la policy.

La lettura delle policies è importante, vi verrà infatti richiesto di leggere e firmarne la presa visione, questo perché sono uno strumento che vi protegge qualora vi sia un evento avverso lieve o grande che sia, la prima cosa che vi verrà chiesto sarà se avete letto la “Policy xxx”.

La policy ovviamente non sostituisce il vostro giudizio clinico, che deve comunque  camminare di pari passo con la policy di riferimento così da avere una serie di istruzioni utili da seguire e soprattutto da non seguire.

Qualora aveste dubbi sulla policy, chiedete informazioni dettagliate e fatevi chiarire i dubbi. Meglio chiedere prima di eseguire, che farlo una volta eseguito.

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi